Kenny Baker, noto al grande pubblico per il suo ruolo di R2-D2 nella saga di Star Wars è deceduto nella giornata odierna. L'attore aveva 83 anni e ha combattuto con la sua malattia per molto tempo. 

Il nipote di Baker, Abigail Shield, ha parlato al sito The Guardian in merito ai problemi di salute che hanno afflitto Baker nel corso degli ultimi anni.

"Ha avuto gravi problemi ai polmoni che lo hanno costretto sulla sedia a rotelle. Gli era stato chiesto di andare a Los Angeles per la prima del nuovo Star Wars, ma non era potuto andare proprio a causa delle condizioni di salute. Per fortuna è riuscito a incontrare di nuovo George Lucas quando è venuto a Manchester".

Baker era alto circa un metro e dieci, statura che contribuì a fargli ottenere la parte, ma che fu anche la ragione per cui molti medici gli dissero che non sarebbe riuscito a superare la pubertà. L'attore invece è riuscito ad arrivare a ben 83 anni.

"Quando era un bambino, gli fu detto che probabilmente non sarebbe sopravvissuto oltre la pubertà, dal momento che le persone con la sua patologia a quei tempi non avevano una buona aspettativa di vita. Ha fatto molto bene nella sua vita. Di lui si sono sempre occupati i suoi nipoti, che lo hanno trovato nella mattinata di Sabato".

Oltre a Star Wars, Baker ha anche recitato in film come Flash Gordon e Labyrinth.

Inserisci Commento

ilbardelfumetto

Benvenuto nel SocialNERDWork dedicato al mondo dei Comics, Manga, Cinema e Serie TV. Fai sentire la tua voce, registrati.

Connettiti via