Lo scorso anno, su un albo di Deadpool, Marvel prese in giro le ingombranti pubblicità che occupavano metà tavola sui fumetti DC Comics (ve ne parlammo qui). Adesso quelli della Casa delle Idee sono tornati alla carica con un altro sfottò alla Distinta Concorrenza.

Nel numero #6 di Spider-Man/Deadpool, infatti, l'arrampicamuri ed il mercenario chiacchierone si ritrovano a parlare di cinefumetti. I due immaginano come vorrebbero che fosse un film di Deadpool: "casualmente" vietato ai minori e con Ryan Reynolds come protagonista.

Fin qui tutto bene, se poi non arrivasse la bomba: Spider-Man e Deadpool vanno al cinema a vedere Nighthawk V Hyperion: Yawn of Boredom.

Per chi non lo sapesse, Nighthawk ed Hyperion sono due membri dello Squadrone Supremo, un gruppo di eroi che rappresenta la Justice League nell'universo Marvel e, guarda caso, Nighthawk (al secolo Nottolone) ed Hyperion altri non sarebbero che gli equivalenti di Batman e Superman. Yawn of Boredom, invece, è volto a parodiare il Dawn of Justice del titolo di BVS e significa "lo sbadiglio della noia". La tagline del film, poi, recita "you won't believe their mothers share a first name", cioè "non crederete che le loro madri abbiano lo stesso nome", un chiaro richiamo alla "questione Martha" che ha fatto far pace ai due protagonisti del film di Zack Snyder e che ha ispirato un numero incalcolabile di meme in rete. 

Ah già, dimenticavo: nello stesso albo Wolverine e Tempesta si lamentano di essere ignorati "come se non esistessero" dagli altri eroi Marvel (un chiaro riferimento ai diritti in mano a Fox) e l'ormai immancabile "Hail Hydra" di Cap. Ma questo passa decisamente in secondo piano... 



Inserisci Commento

ilbardelfumetto

Benvenuto nel SocialNERDWork dedicato al mondo dei Comics, Manga, Cinema e Serie TV. Fai sentire la tua voce, registrati.

Connettiti via