PKNA Frammenti d'Autunno - il Motion Comic

E’ possibile emozionarsi con le avventure di un semplice animale antropomorfo? Beh, decisamente sì.
L’intera serie PKNA (Paperinik New Adventures) ne è il perfetto esempio ma, fra le tante perle che compongono questa magnifica collana, ne spunta una forse ancor più luminosa e preziosa di tutte le altre. E’ il numero 22 della testata, si intitola “Frammenti D’Autunno” e, lasciatamelo dire, è un vero capolavoro.


Nata dall’immaginazione dell’osannato scrittore Bruno Enna e illustrata dalla sorprendente matita di Claudio Sciarrone, “Frammenti D’Autunno” è un’avventura straordinaria, che riesce a toccare diversi temi importantissimi e molto delicati con una leggerezza invidiabile, sotto diversi aspetti. La storia narra di Lyla, la droide amica di PK, che, nel XX secolo, danneggia un umano a causa di un malfunzionamento. Sarà così processata nel XXIII secolo, epoca dalla quale proviene e in cui sarà trascinato anche il Papero Mascherato - col compito di testimoniare a favore dell’amica -, ma la faccenda si rivelerà subito essere più complessa di come appare in realtà. 
Enna è fenomenale nel lanciare taglienti critiche agli abusi e ai giochi di potere da parte delle persone più ricche e influenti e, al contempo, nel proporre riflessioni di carattere ontologico sulla natura dell’uomo e su cosa renda l’uomo ciò che è. Lyla infatti sogna, prova emozioni, sentimenti, possiede dei ricordi, ma resta solo un essere sintetico. Come comportarsi in questo caso? 
Ma non è finita qui, o non si parlerebbe di capolavoro. L’autore è abilissimo nel sbrogliare la faccenda, chiarendo che in realtà il malfunzionamento non è stato affatto casuale; su questo punto preferisco però tacere, per non togliere il gusto della scoperta di una delle migliori opere mai create in Italia. Mi limiterò a tessere le lodi dello scrittore, che con eleganza, profondità, poesia e sensibilità indaga un altro tema a dir poco scottante: l’amore. Cos’è l’amore? E’ possibile e corretto dal punto di vista etico trasformare uno dei più intensi sentimenti dell’uomo in una mera ricerca della perfezione estetica? L’amore si può convertire in algoritmi e microchip? E’ sufficiente, in un’epoca in cui esiste l’essere perfetto, costringerlo ad amarci per raggiungere la felicità?
Enna, dopo la già riuscitissima “Mekkano”, si supera in quella che è un’assoluta gioia per gli occhi, sia per la trama eccezionalmente delineata sia per i grandiosi disegni di Sciarrone, che firma una vera e propria opera d’arte, testimone della sua ormai raggiunta maturità artistica. 
Sarebbe poi ingiusto non citare la grande abilità dello sceneggiatore nel caratterizzare i personaggi, sia quelli già esistenti – come PK, Lyla o Odin Eidolon – che le convincenti e stuzzicanti figure qui introdotte – come il geniale Leonard Vertighel e lo smemoratissimo avvocato Photomas.
Il Motion Comic qui presentato è un prodotto realizzato con moltissima cura, amore e passione da alcuni lettori anglofoni – il fumetto è tradotto in inglese-, che non mancherà di farvi vivere al meglio uno dei migliori prodotti made in Disney.
Buona visione.

#1
#2
#3
Inserisci Commento

ilbardelfumetto

Benvenuto nel SocialNERDWork dedicato al mondo dei Comics, Manga, Cinema e Serie TV. Fai sentire la tua voce, registrati.

Connettiti via