Come sappiamo, i film Marvel Studios sono collegati da un filo sottile: la ricerca delle Gemme dell'Infinito da parte di Thanos. La ricerca del folle titano avrà il suo epilogo nel blockbuster in due parti Avengers: Infinity War (che vedremo a maggio 2018 e maggio 2019). 

Finora già 4 delle 6 gemme sono comparse nel Marvel Universe Cinematografico. Ecco un recap:

Stephen Strange ha un ruolo di primo piano nella saga de Il Guanto dell'Inifinito di Jim Starlin a cui il MCU si sta, molto liberamente ispirando, per preparare le carte in tavola per il maxi-crossover Infinity War. E' dunque verosimile che una delle gemme possa fare la sua comparsa proprio nel film con Benedict Cumberbatch atteso a novembre 2016.
A sostegno di questa ipotesi arrivano anche le parole di Kevin Feige, presidente Marvel Studios e produttore di Doctor Strange, ad Entertainment Weekly:
"Lui può fare tante cose, come lanciare incantesimi che nei fumetti hanno nomi che ti attorcigliano la lingua. E noi vogliamo mantenere questo aspetto perché è ciò che fa del Dottor Strange il Dottor Strange. La sua Cappa della Levitazione gli permette di levitare, ma non vola mica come Superman o Thor. La Cappa non fa di lui il classico supereroe con mantello rosso, è un personaggio del tutto unico ed originale. Può creare questi mandala di luce che può usare come scudi o come fossero una sorta di armi. Può creare portali che lo trasferiscono in altre parti del mondo. E, in questo film, esploreremo solo alcune delle sue capacità.
La Cappa della Levitazione e l'Occhio di Agamotto sono due degli artefatti che lo caratterizzano. L'Occhio, in particolare, è una reliquia importantissima che potrebbe essere molto pericolosa se dovesse finire in mani sbagliate, perché è in grado di fare tante cose, tra cui, ad esempio, manipolare le probabilità. Che equivale a dire che può incasinare il Tempo, e questo è un aspetto che fa parte della nostra storia."  

Insomma, più chiaro di così. Le probabilità che l'Occhio di Agamotto del Doctor Strange sia, in realtà, la Gemma del Tempo sono dunque altissime. D'altronde non sarebbe la prima volta che un artefatto dei fumetti Marvel viene "riciclato" nel Marvel Cinematic Universe come una delle Gemme dell'Infinito (vedi Tesseract). Se così fosse, mancherebbe all'appelo solo la Gemma dell'Anima, storicamente legata al personaggio di Adam Warlock, il cui bozzolo è stato visto aperto nel museo del collezionista in Guardians of the Galaxy (se volete approfondire l'argomento cliccate qui). L'ultima gemma potrebbe, pertanto, fare la sua comparsa a maggio 2017 in Guardians of The Galaxy vol.2.

Se così fosse questo manderebbe all'aria che voleva che le iniziali dei contenitori delle Gemme componessero la parola "Thanos"

#1

*la teoria

#2
Inserisci Commento

ilbardelfumetto

Benvenuto nel SocialNERDWork dedicato al mondo dei Comics, Manga, Cinema e Serie TV. Fai sentire la tua voce, registrati.

Connettiti via