Non saremo costretti a rimanere seduti un quarto d'ora dopo la fine di Avengers: Age of Ultron, o almeno così afferma il regista Joss Whedon che, in un'intervista ad EW ha dichiarato che il secondo capitolo della saga non avrà la famosa scena post-credits.

Si interrompe dunque quella che è ormai diventata una tradizione di casa Marvel Studios , che "costringeva" (di buon grado) gli spettatori a non abbandonare la sala al termine della proiezione, in attesa della misteriosa possibile rivelazione.

Lo stesso Whedon motiva la decisione spiegando come sarebbe stato complicato trovare qualcosa di più divertente della precedente scena post-credits "shawarma" ultima sequenza dopo i titoli di coda.

A correggere il tiro ci ha però pensato il Presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, il quale ha speigato che sarà comunque presente nel film la prima post-credits (storicamente quella più rappresentativa).

Ricordiamo che la sequenza post credits (la prima) ha sempre introdotto elementi importanti ai fini dello sviluppo dell'universo cinematografico Marvel, come ad esempio l'apparizione di Scarlet e Quicksilver o del Collezionista, mentre la post-post-credits (trasmessa al termine di tutti i titoli di coda) è solitamente una brevissima sequenza di scarsa rilevanza dal punto di vista della trama. 

"Vi assicuro che non ci sarà alcuna scena alla fine, nessun falso allarme", ha detto Whedon. "Non vorrei che la gente dopo aver atteso 10 minuti poi pensasse 'Figlio di tr**! Ti amamzzerò!'"

Avengers: Age of Ultron esce in Italia il prossimo 22 aprile.

Inserisci Commento

ilbardelfumetto

Benvenuto nel SocialNERDWork dedicato al mondo dei Comics, Manga, Cinema e Serie TV. Fai sentire la tua voce, registrati.

Connettiti via