Intervistato al Sundance Film Festival di Fangoria, Corin Hardy, regista del prossimo reboot de Il Corvo, ha parlato un po' di quel che si aspetta da questo film e su cosa rappresenta per lui il graphic novel di James O'Barr.

Hardy ha raccontato di quanto da ragazzo fosse letteralmente ossessionato da The Crow e di come sia elettrizzato all'idea di realizzare, 20 anni dopo, un rilancio cinematografico di questo capolavoro del fumetto mondiale. Il regista ha sottolineato come, proprio in un momneto di enorme successo per il fumetto americano al cinema, Il Corvo possa rappresentare, oggi come ieri, il vero outsider delle trasposizioni su pellicola.

Quanto al film in produzione, invece, Hardy ha brevemente rissunto la sua ricetta per la realizzazione del reboot. "Il film sarà emotivo e brutale, proprio come si addice ad una storia di questo tipo" - ha dichiarato il regista - "Voglio dirigere il film che qualsiasi fan di The Crow si aspetta di vedere". 

Prodotto da Relativity Media, il reboot di The Crow doverebbe vedere l'inizio delle riprese in primavera.

Fumetto e film sono due cose magnifiche. Il corvo due e tre non li ho mai visti anche se li ho. Spero che il nuovo film non trasformi un capolavoro di fumetto in una schifezzuola.

#1
Inserisci Commento

ilbardelfumetto

Benvenuto nel SocialNERDWork dedicato al mondo dei Comics, Manga, Cinema e Serie TV. Fai sentire la tua voce, registrati.

Connettiti via